Covid, scuola: per Bianchi è "sbagliato allungare le vacanze di Natale"

·1 minuto per la lettura

Allungare le vacanze di Natale per frenare il Covid-19 "è una misura sbagliata". Lo ha detto il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi scartando l'ipotesi di rendere le vacanze natalizie un po' più lunghe nonostante l'aumento dei contagi fra bambini e ragazzi e nonostante altri Paesi stiano ricorrendo a misure drastiche per combattere la quarta ondata di pandemia, tra cui la chiusura anticipata delle scuole o, come a San Marino, l'anticipo delle vacanze al 18 dicembre per i bambini di asili ed elementari, con qualche giorno in dad per medie e superiori.

Il calendario, dunque, rimane in Italia quello già definito: studenti a casa, nella maggior parte delle regioni, dal 23 dicembre al 6 gennaio.

VIDEO - Scuola, Galli propone vacanze più lunghe per chi non è vaccinato

Per Bianchi "la scuola è il comparto che con più passione ha risposto all'invito alla vaccinazione, il 96% del personale era già vaccinato prima dell'obbligo, i ragazzi più grandi sono vaccinati all'86%". E ha sottolineato: "I positivi dentro le scuole sono un numero limitato, allo 0,50%, le classi in quarantena sono 10mila su 400mila quindi il 2,5%, il problema è cosa succede fuori dalla scuola. E ancora una volta la risposta è la vaccinazione".

VIDEO - Covid, ecco il farmaco italiano che può fermare il virus

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli