Covid, sei pazienti e cinque operatori contagiati nell'ospedale di Cittiglio

coronavirus-ospedale

È attualmente di undici persone positive il bilancio del piccolo focolaio di coronavirus innescatosi nell’ospedale di Cittiglio, in provincia di Varese. Tutti i contagiati, cinque operatori sanitari e sei pazienti, sono fortunatamente asintomatici o con sintomi molto lievi ma nel rispetto delle norme di contenimento sono stati posti in isolamento domiciliare. Il focolaio è emerso ufficialmente nella giornata di venerdì 12 giugno, rendendo necessaria la completa sanificazione della struttura.

Coronavirus, focolaio all’ospedale di Cittiglio

L’indagine per l’individuazione dei casi di coronavirus presenti nell’ospedale varesino è partita ai primi di giugno, dopo la scoperta del virus in un operatore sanitario che si era sottoposto a un secondo controllo nell’arco di una decina di giorni. Da lì altri tre operatori sono stati in seguito trovati positivi al coronavirus, mentre un quinto si è presentato spontaneamente in ospedale con lievi sintomi.

A questo punto le indagini si sono spostate dagli operatori ai pazienti dell’ospedale. I controlli a tappeto hanno potuto così individuare tre degenti positivi al Covid, immediatamente trasferiti nell’apposito reparto, e altre tre persone positive che invece erano già state dimesse tempo addietro. Queste ultime sono state affidate alle cure del medico di medicina generale, mentre i parenti e i contatti di tutti i nuovi contagi sono stati tracciati e posti in isolamento.

Al momento è impossibile stabilire quando e da chi sia partita la catena di contagi, ma nonostante ciò le misure di sicurezza immediatamente adottate all’emergere del primo positivo hanno consentito un veloce contenimento del focolaio, permettendo la riapertura dei reparti già nella giornata di sabato 13 giugno.