Covid, Senior Italia FederAnziani: subito profilassi per i fragili

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 14 lug. (askanews) - "I contagi da Covid-19 stanno crescendo nuovamente ad un ritmo sostenuto. Bisogna perciò rafforzare le protezioni dei malati più fragili. Invitiamo perciò tutti i pazienti onco-ematologici, i trapiantanti e le persone con gravi forme di patologie reumatologiche a sollecitare i propri medici curanti per la profilassi anti-Covid". E' questo l'appello lanciato oggi da Senior Italia FederAnziani attraverso il suo presidente Roberto Messina.

"Sono circa 150mila gli uomini e le donne che possono usufruire della terapia: si tratta di persone fortemente immunodepresse che non possono vaccinarsi o che non sviluppano sufficienti anticorpi anti-Covid nonostante la vaccinazione" ha spiegato Messina, aggiungendo che "sono disponibili cure efficienti in grado di rafforzare il sistema immunitario e che vanno utilizzate al più presto".

"Dobbiamo tutelare il più possibile le persone a rischio ora che finalmente abbiamo a disposizioni più armi contro il Covid-19" ha continuato Messina, concludendo "come Federanziani stiamo sollecitando tutte le istituzioni sanitarie locali e regionali affinché accelerino nella somministrazione degli anticorpi dopo i ritardi iniziali".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli