Covid: Sentinelle Costituzione, 'ti vaccini o niente stipendio? il 15 in piazza e resistenza passiva'

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 30 set. (Adnkronos) – "Lavoratore o ti vaccini o ti tolgo lo stipendio? La privazione del lavoro da parte di un Governo non è prevista da nessun contratto nazionale collettivo, da nessuna legge ed è vietata da tutte le norme internazionali e per ultimo dal regolamento europeo 953/21. Senza entrare nelle considerazioni etiche di un Governo, unico in tutto il mondo, che con inaudita violenza psicologica, ricatta il popolo lavoratore, nonostante il primo articolo della Costituzione italiana che pone il lavoro quale bene supremo della democrazia". E' il grido delle Sentinelle della Costituzione, associazione che il prossimo 15 ottobre chiama a raccolta tutti i cittadini e i lavoratori privi di green pass in uno sciopero generale del lavoro e del consumo, invitando alla resistenza passiva sul posto di lavoro, "con una occupazione pacifica dello stesso, secondo quanto consentono le norme".

"Invitiamo tutti gli altri lavoratori allo sciopero generale in tutti i luoghi di lavoro ed i consumatori allo sciopero del consumo da effettuarsi congiuntamente il 15 ottobre, giornata in cui i consumatori non acquisteranno nulla, non preleveranno dai bancomat, non faranno benzina, non andranno in palestra e tanto altro , per poi partecipare alla manifestazione nazionale civica apartitica del 15 ottobre a Roma , ore 16, Piazza Bocca della Verità", si legge nell'appello sottoscritto da Edoardo Polacco, presidente dell'Associazione.

"La stretta normativa del Governo nei confronti di tutti i lavoratori pubblici e privati che dal 15 ottobre dovranno possedere il green pass, pena la perdita dello stipendio, sta scuotendo profondamente le coscienze del popolo italiano. Il Governo – prosegue – non si è sentito in dovere, non ha avuto il coraggio, di promulgare una legge di obbligo per tutti i cittadini ma ha emanato un decreto d’urgenza, valido solo sessanta giorni, che sostanzialmente recita: lavoratore, o ti vaccini, o ti tolgo lo stipendio. Secondo le Sentinelle, "finalmente il popolo italiano , al di la delle divisioni imposte tra vaccinati e non vaccinati, ha compreso che stiamo vivendo una gravissima repressione delle nostre libertà costituzionali ed ha iniziato ad alzare la propria voce di protesta, prima con qualche giornalista, poi con qualche filosofo, poi docenti universitari ed adesso forze dell’ordine e centinaia di migliaia di cittadini che sono scesi in piazza pacificamente gridando la propria protesta ed indignazione democratica".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli