Covid, si è spento a Parigi Solanas: era ricoverato da metà ottobre

·2 minuto per la lettura
Coronavirus morto Pino Solanas
Coronavirus morto Pino Solanas

Si è spento a 84 anni il regista argentino Pino Solanas. L’uomo che era risultato positivo al Coronavirus è stato ricoverato a Parigi dove si trovava in quanto ambasciatore di UNESCO. Oltre a lui è risultata positiva alla moglie anche lei successivamente ricoverata come testimoniano successive dichiarazioni del regista sui social. L’ultimo messaggio del regista su Twitter il 21 ottobre dove aveva fatto sapere di essere ricoverato in terapia intensiva. Il regista argentino è stato con Ottavio Getino e Fernando Vallejo fondatore del movimento “Cine-Liberation”. Si ricordano alcuni dei suoi film tra cui “L’ora dei forni” del 1968, “Tangos – L’esilio di Gardel” del 1985 e premiato al festival di Venezia. Dello stesso anno anche “Sur” che ricevuto premio della critica al festival di Cannes.

Coronavirus, morto Pino Solanas

Un altro pezzo di cinema se ne va. A Parigi è morto a 84 anni il regista argentino Pino Solanas. L’uomo, che ricopriva il ruolo di ambasciatore dell’UNESCO, è stato ricoverato verso la metà di ottobre. Con lui è stata ricoverata in un secondo momento anche la moglie così come da lui dichiarato in un secondo momento sui social. “Voglio dirvi che insieme a mia moglie Angela Correa siamo stati positivi a Covid-19, qui a Parigi. Per quanto mi riguarda mi trovo in ospedale sotto osservazione medica. Mia moglie isolata in casa nostra. Grazie per i messaggi di supporto. Prendiamoci cura di tutti”.

L’annuncio di cordoglio è arrivato anche dal ministro degli Esteri argentino che su Twitter ha dichiarato: “Enorme dolore per Pino Solanas morto nell’adempimento dei suoi doveri di ambasciatore argentino presso l’UNESCO. Sarà ricordato per la sua arte, per il suo impegno politico e per la sua etica sempre al servizio di un Paese migliore”. Oltre all’attività di regista e ambasciatore Solanas ha svolto anche attività politica candidandosi tra l’altro alle elezioni presidenziali del 2007.