Covid, in Sicilia primi vaccinati al civico di Palermo

Redazione
·2 minuto per la lettura

PALERMO (ITALPRESS) - "Sono emozionato perche' qui inizia la riscossa contro questa malattia". Lo ha detto Francesco Gervasi, responsabile del laboratorio specialistico dell'Ospedale Civico di Palermo dove sono state conservate le dosi di vaccino Pfizer.

"Questo rappresenta intanto una difesa, un baluardo per i sanitari che non diventeranno piu' veicolo di infezione. Oggi inizia la piu' grande operazione di vaccinazione di massa della storia dell'umanita'. Io dico a tutti di vaccinarsi", ha sottolineato il medico, nel giorno dell'inizio della campagna vaccinale contro il coronavirus.

"Abbiamo dato l'avvio a questa campagna, e speriamo sia l'inizio e la fine di un incubo, con una partecipazione massiva da parte degli operatori sanitari che e' l'obiettivo che vogliamo conseguire, poi questo stesso sara' un messaggio rivolto a tutta la popolazione perche' se il mondo sanitario rispondera' in maniera compatta ed il maniera massiva, penso che possa essere un volano per tutta la cittadinanza per raggiungere quell'immunita' solidale di cui parlavamo", ha aggiunto Massimo Geraci, responsabile del pronto soccorso dell'ospedale Civico di Palermo, primo a sottoporsi al vaccino in Sicilia. Con lui anche Rosalba Setticasi, coordinatore infermieristico della rianimazione Covid: "E' una gioia immensa sperare di poter ricominciare - dice - questa e' la nostra speranza. Lo dedico a tutte le famiglie dei defunti che abbiamo avuto in questi mesi, il pensiero in questo momento va a loro. Nessuno puo' pensare di non vaccinarsi, troppi morti, invito a vaccinarsi, penso che i professionisti non ci debbano essere dubbi. Nessuna paura per quello che c'e' stato si, ma adesso nessuna paura".

"Si parte dal Civico per espressa volonta' del presidente della Giunta regionale e dell'assessore alla Salute, forse in qualche maniera si vuole riconoscere e premiare lo sforzo che quest'ospedale e questi operatori hanno fatto durante sia la prima che la seconda fase", spiega Roberto Colletti, direttore generale dell'ospedale Civico di Palermo, presente nel giorno dell'inizio della campagna vaccinale contro il coronavirus. "Vorrei sottolineare che durante la prima fase noi siamo stati destinatari di coloro che arrivavano da Bergamo, i due pazienti che come tutti sapete sono poi ritornati guariti nelle loro case - sottolinea Colletti -. Oggi si comincia con cinquanta operatori, si proseguira' lunedi', martedi' e mercoledi'. Da lunedi' saranno affiancate anche tre altre strutture ospedaliere ovvero il Policlinico, il Villa Sofia, il Cervello e l'Asp 6 e cosi' si comincia a vedere la luce infondo al tunnel. E' una fase che ci vede impegnati coralmente".

(ITALPRESS).

mra/vbo/r