Covid: i siciliani tornano a fidarsi di AstraZeneca, in aumento anche i vaccini agli over 80 (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Intanto, proprio in queste ore sono in consegna in Sicilia 30mila vaccini anti-Covid di cui 19.200 dosi Moderna e 10.800 Astrazeneca. Il corriere espresso sda di Poste Italiane sta provvedendo in queste ore a recapitare le dosi alle farmacie ospedaliere di Giarre (6.600), Palermo (8.000), Milazzo (4.000), Enna (1600), Erice Casa Santa (2.300), Siracusa (2.100), Ragusa (1.700), Agrigento (2.300), e Caltanissetta (1.400).

Fino allo scorso 21 aprile il trend delle vaccinazioni in Sicilia risultava "non ottimale". Anche dopo la breve parentesi del primo open weekend del 16-18 aprile, durante il quale si era registrato un importante picco di vaccinazioni, il trend relativo all'utenza giornalmente vaccinata non ha soddisfatto i target fissati dal Commissario straordinario per l'emergenza Covid, generale Francesco Figliuolo. E tra i motivi c'era proprio la "psicosi AstraZeneca" rilevata dopo i decessi su cui stanno indagando diverse procure. Anche se fino a questo momento non sarebbero emerse delle correlazioni dirette tra i decessi e i vaccini. La Regione siciliana, "al fine di porre in essere tutte le iniziative utili al raggiungimento dei target imposti sull'isola dal Commissario straordinario", generale Scardino, ha provveduto a individuare una strategia organizzativa vaccinale e a lanciare una campagna mediatica con ricorso a testimonial del settore e locandine promozionali delle iniziative.