Covid, Sileri è sicuro: rischio focolai per assembramento per l'ultima partita degli Euro 2020

·1 minuto per la lettura
Covid, Sileri è sicuro: rischio focolai per la finale degli Europei
Covid, Sileri è sicuro: rischio focolai per la finale degli Europei

Pierpaolo Sileri, sottosegretario alla Salute, è convinto: a causa degli assembramenti e degli eventuali festeggiamenti per la finale degli Europei, scoppieranno molti focolai.

Finale Europei, Sileri lancia l’allarme: “Rischio focolai per assembramenti o festeggiamenti”

Ospite alla trasmissione L’Italia s’è desta, in onda su Radio Cusano Campus, Sileri parla della finale degli Europei 2021 di domenica 11 luglio tra Italia e Inghilterra:

“In una piazza gremita di persone, in cui non tutti hanno fatto il vaccino o il tampone, si può generare un focolaio. Ed è quello che accadrà perché la variante Delta è più contagiosa e perché il numero di vaccinati in Italia non è ancora sufficiente, dobbiamo stare attenti perché rischiamo quello che è accaduto a Maiorca, dobbiamo evitare assembramenti e portarci sempre la mascherina in tasca per poterla utilizzare in caso di assembramento”,

Il rischio in effetti è alto: basti pensare che se c’è anche una singola persona positiva alla variante Delta e intorno solo un 20% di vaccinati, ci sono buone possibilità che si determinino piccoli satelliti di infezione:

“Satelli di infenzione che poi potrebbero diventare focolai quando quelle persone si spostano e magari si portano il virus in vacanza dove incontrano persone non vaccinate. E da lì il virus si fa qualche viaggio itinerante ed ecco che i mille casi che vediamo ogni giorno possono triplicarsi”.

Finale Europei, Sileri lancia l’allarme: “Vaccinatevi, così sarete protetti voi e gli altri, non solo contro il Covid, contro tutto”

Sileri parla anche della Gran Bretagna:

Nel Regno Unito c’è una quota altissima con la doppia dose di vaccino, noi ancora non abbiamo metà della popolazione vaccinata e considerando che abbiamo milioni di anziani vaccinati potrebbero esserci più persone che vengono ricoverate in ospedale. Quindi: vaccinatevi, così sarete protetti voi e gli altri, non solo contro il Covid, contro tutto, perché non ci saranno gli ospedali pieni quando magari è necessario curarsi per un’altra patologia o per un incidente”.

Finale Europei, Sileri lancia l’allarme: no alla riapertura delle discoteche

E non ci ha pensato due volte a parlare anche della possibile riapertura dei locali: sulla tematica, il sottosegretario ammette senza mezzi termini di sperare che le discoteche riaprano quanto più tardi possibie:

“Speriamo che vengano riaperte presto le discoteche con il green pass. Ma il green pass non deve essere solo un pezzo di carta, deve essere anche un modo di pensare: io faccio vaccino e metto in sicurezza me stesso e gli altri”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli