Covid: Sileri, 'lockdown non vaccinati? Non serve, già restrizioni con Green pass rafforzato'

·1 minuto per la lettura
featured 1555468
featured 1555468

Roma, 27 dic. (Adnkronos Salute)() – Lockdown per non vaccinati contro Covid-19? Non è necessario, per ora. Lo sostiene il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, che interpellato dall'Adnkronos osserva: "Le restrizioni con il Green pass rafforzato già esistono. Il crollo dei contagi registrato in Germania con il lockdown per i non vaccinati riguarda la variante Delta+". In Italia, però, molti invocano la soluzione che in Germania ha consentito di ridurre drasticamente i contagi da 74mila a 10mila in meno di un mese proibendo ai non vaccinati l'ingresso in negozi, cinema, ristoranti, teatri ed eventi culturali.

"Ma lì è diverso", spiega l'esponente M5S. "La Germania ha dovuto ricorrere al lockdown per i non vaccinati a causa della crescita esponenziale della variante Delta con la quarta ondata quando noi avevamo già il Green pass da mesi. E infatti i contagi di Delta registrati in Italia non sono paragonabili a quelli avuti in Germania, così come il numero di ricoveri e morti".

Obbligo vaccinale: dopo quale soglia, secondo lei, si renderà necessario per tutti? "Oggi, con le percentuali di vaccinati che abbiamo, non credo che un obbligo possa innalzare significativamente questi numeri. In ogni caso, vediamo come si comporta Omicron", risponde Sileri.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli