Covid, sottovariante BA.5 di Omicron predominante in Italia - ISS

Un uomo con una mascherina presso un tabaccaio a Roma

MILANO (Reuters) - La variante Omicron del virus Sars-CoV-2 si conferma unico ceppo presente in Italia col 100% dei casi, ma di questi oltre il 75% è rappresentato dalla sottovariante BA.5, considerata la più contagiosa e responsabile dell'impennata di casi nel mondo.

Sono questi i risultati dell'indagine rapida condotta il 5 luglio dall'Istituto Superiore di Sanità (Iss) e dal ministero della Salute insieme ai laboratori regionali e alla Fondazione Bruno Kessler.

Questi nel dettaglio i risultati delle diverse sottovarianti di Omicron: BA.1 allo 0,6%, BA.2 10,3%, BA.4 13,2%, BA.5 75,5%.

Nell'ultima flash-survey sulla giornata dello scorso 7 giugno, la BA.5 era al 23,15%.

Lo scorso 13 giugno l'agenzia Ue per la prevenzione delle malattie aveva sottolineato che le subvarianti BA.4 e BA.5 stanno diffondendosi in Europa molto più velocemente delle altre varianti, e questo potrebbe portare a un aumento di ospedalizzazioni e decessi, una volta che diventassero dominanti.

In totale, hanno partecipato all'indagine tutte le regioni italiane e complessivamente 108 laboratori e sono stati sequenziati 1.876 campioni.

(Emilio Parodi, editing Claudia Cristoferi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli