Covid, Speranza: "12 regioni sono ad alto rischio"

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
REUTERS/Remo Casilli
REUTERS/Remo Casilli

Secondo l'ultimo monitoraggio della cabina di regia, riportato dal ministro della Salute Roberto Speranza nelle comunicazioni alla Camera del 13 gennaio, 12 Regioni e province autonome sono ad alto rischio (e di sicuro entreranno in zona arancione, se non rossa per alcune), 8 sono a rischio moderato di cui 2 in progressione a rischio alto e una sola Regione è a rischio basso.

Una situazione che costringe il governo, ha detto Speranza, "a confermare nel nuovo dpcm l'indicazione a poter ricevere a casa massimo due persone non conviventi come già avvenuto durante le vacanze di Natale".

VIDEO - Speranza: "Ecco cos'è l'area bianca"

"Questa settimana c'è un peggioramento generale della situazione epidemiologica in Italia, aumentano le terapie intensive sopra il 30%, l'indice Rt e focolai sconosciuti", ha continuato il ministro.

E ha sottolineato: "Non facciamoci fuorviare: l'epidemia è nuovamente in una fase espansiva. 12 Regioni e province autonome sono ad alto rischio, 8 sono a rischio moderato di cui 2 in progressione a rischio alto e una sola regione è a rischio basso".

VIDEO - Speranza: "Italia prima nell'Ue per vaccinazioni"

Per quanto riguarda l’Europa e il resto del mondo: "Sta montando una forte tempesta, il virus continua a circolare con forza crescente anche se con i vaccini verrà piegato. Nel mondo c'è un decesso ogni 4.080 abitanti e in Ue un caso confermato ogni 27 abitanti, sono numeri terribili".

Speranza ha ribadito poi che, a causa del "peggioramento di tutti i parametri è indispensabile prorogare lo stato di emergenza fino al 30 aprile".

VIDEO - Speranza: "Stato d'emergenza fino al 30 aprile"