Covid, Speranza: “L’aumento dei contagi deve far alzare il livello di attenzione”

·1 minuto per la lettura
speranza aumento contagi
speranza aumento contagi

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha fatto il punto sulla situazione epidemiologica italiana affermando che l’aumento dei contagi deve far alzare il livello di attenzione e che le misure di restrizione verranno adeguate in base all’andamento della curva. Si è poi espresso sulla terza dose e il green pass.

Speranza sull’aumento dei contagi

Intervistato nel corso di Che tempo che fa in onda su Rai Tre, l’esponente del governo ha ricordato come, da diverse settimane, in Europa c’è una fase di peggioramento del quadro epidemiologico. Se da una parte i numeri dell’Italia sono più bassi di altri importanti paesi europei che stanno decidendo misure robuste, anche da noi c’è una crescita del contagio che deve portarci tutti ad alzare il livello di attenzione.

Da questo punto di vista, ha aggiunto, un ruolo fondamentale lo giocano le singole persone: “Le misure personali sono determinanti, l’uso della mascherina è decisivo così come il lavaggio delle mani e il distanziamento“.

Speranza sull’aumento dei contagi e la terza dose

Di qui l’esigenza di non accontentarsi per i risultati della campagna vaccinale. La scelta dell’Italia è infatti quella di accelerare sulle terze dosi per alzare il livello di protezione. La vera differenza, ha continuato, la fa il tasso di vaccinazione: “Ogni vaccino in più ci consente di avere uno scudo più solido rispetto alle settimane che abbiamo di fronte“.

Quanto infine al green pass, Speranza ha dichiarato che per ora verranno mantenute le regole esistenti. In base all’evoluzione del quadro epidemiologico potrebbero essere prese altre decisioni ma al momento paragoni con altri stati come l’Austria non sono consoni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli