Covid, Speranza: mai perdere memoria di quanto tragicamente vissuto

Mpd

Roma, 10 giu. (askanews) - "Non dobbiamo perdere mai, nemmeno per un secondo, la memoria di quanto abbiamo tragicamente vissuto. Ogni scelta, anche quelle di cui discutiamo oggi, deve tenere presente cosa sono stati gli ultimi mesi per il nostro Paese. Lo dico con tutta la forza che ho dentro di me, non possiamo, asciugate le lacrime, lenito il dolore, dimenticare l'incubo che abbiamo vissuto". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, in Aula al Senato.

"No, non solo non possiamo dimenticare - ha ammonito - ma abbiamo l'obbligo politico e morale di essere conseguenti. Di trarre gli insegnamenti da una lezione senza precedenti. questo anche il modo migliore per ricordare chi non ce l'ha fatta". "Nessuno di noi potr dire, in un giorno che spero non rivivremo mai pi, non lo sapevo - ha aggiunto il ministro - siamo stati colti disarmati difronte alla violenza di una nuova pandemia. No, adesso abbiamo l'obbligo di fare tesoro della esperienza, di valorizzare e mettere nelle condizioni di lavorare meglio tutto il personale sanitario e di correggere e superare i limiti che l'emergenza ha messo in evidenza. Dobbiamo farlo con equilibrio, consapevoli del lavoro che, in condizioni inedite e drammatiche, le istituzioni repubblicane nel loro insieme hanno svolto, senza giudizi autolesionisti che fanno male all'Italia, ma anche senza chiudere gli occhi dinanzi a quello che non ha funzionato come sarebbe stato necessario. Non dobbiamo perdere la memoria".