Covid, Speranza: superate 10 milioni di vaccinazioni

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 1 apr. (askanews) - "Siamo in una fase importante di lotta all'epidemia, chi dice che siamo messi come un anno fa dice una cosa non vera: sono state superate le 10 milioni di somministrazioni, c'è una accelerazione in corso, stiamo cercando di rendere la campagna vaccinale più veloce possibile". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo al convegno della Coldiretti "L'Italia riparte dal cibo".

"I dati non possono farci stare senza una soglia alta di attenzione, la variante inglese è prevalente a livello Ue, in Francia Macron ha deciso 4 settimane di zona rossa in tutta la Francia che vive una situazione di difficoltà", ha aggiunto il ministro ricordando che in Italia l'occupazione di posti letto in terapia intensiva "è significativa, il numero di contagiati e decessi non si può sottovalutare, la pressione sugli ospedali è molto forte, ma la campagna di vaccinazione sta correndo e dovunque riusciamo a vaccinare crolla il tasso di contagio come è accaduto tra il personale sanitario, le Rsa. Il risultato è visibile e quindi la vaccinazione è la via maestra per chiudere questa stagione".

"Nelle prossime settimane - ha annunciato Speranza - arriveranno più dosi e la nostra macchina è pronta. Queste settimane ci offrono una doppia sfida: la vittoria contro questa epidemia e la programmazione del futuro del nostro paese. Il Recovery ci serve per questo secondo pezzo, sono risorse che ci servono per programmare l'Italia del futuro, dove il comparto salute deve avere un ruolo fondamentale".

"Dobbiamo chiudere la stagione dei tagli e investire sulla salute delle persone e non solo sulla cura, ma anche sulle politiche della prevenzione, che ha un legame fondamentale con le politiche alimentari. La sfida è complicata - ha concluso il ministro della Salute - e ci costringe a fare una battaglia, ma mentre combattiamo dobbiamo disegnare il futuro e il Recovery è una grande occasione. Dobbiamo essere uniti, serve un grande patto-paese in cui ciascuno si senta protagonista".