Covid: Squeri (FI), 'tagliando aprile necessario, no lockdown sine die'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 6 apr. (Adnkronos) – “Il tema delle riaperture graduali, e supportate dai dati epidemiologici, deve entrare nell’agenda del governo Draghi come prioritario. D’altra parte, il grido d’allarme lanciato anche dal Presidente di Confcommercio Sangalli è molto significativo: le imprese non reggono più la logica del lockdown sine die". Lo dichiara il deputato di Forza Italia e componente della Commissione Attività produttive della Camera Luca Squeri.

"Il ‘tagliando’ di metà mese chiesto da Forza Italia è dunque il necessario punto di equilibrio per conciliare il contenimento dei contagi da Covid al recupero di agibilità economica. Urgente è, inoltre, il tema del potenziamento dei ristori. Ecco perché insistiamo sulla destinazione ai sostegni di maggiori risorse, non solo attraverso un nuovo scostamento di bilancio, ma anche con il recupero di fondi finora destinati a strumenti, come il cashback, che in questo momento non sono prioritari”, conclude.