Covid, studio: in India morti sono stati oltre tre milioni

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 11 gen. (askanews) - Il bilancio dei decessi legati al coronavirus in India potrebbe superare i tre milioni, nonostante i dati ufficiali parlino di circa 490.000 morti. Secondo un nuovo studio i dati ufficiali sono ampiamente sottostimati.

Le statistiche del governo riferiscono di 484.213 indiani morti per Covid-19 al 10 gennaio 2022. Questi dati sono stati messi in dubbio da uno studio pubblicato dalla rivista Science.

Dall'inizio della pandemia nel Paese, nel settembre 2021, "i morti per Covid-19 in India sono 6-7 volte di più di quelli ufficialmente registrati", afferma lo studio sottolineando che questo significa che i morti sono in realtà nell'ordine dei milioni.

Una situazione che metterebbe in dubbio il cosiddetto paradosso indiano che aveva rivelato un basso tasso di mortalità rispetto alla diffusione del virus. "Ci sbagliavamo", ha detto Prabhat Jha, che ha guidato il nuovo studio. Il professore di epidemiologia all'Università di Toronto ha detto a NBC che "ha avuto difficoltà a capire" perché i numeri fossero così bassi. "Ma quando abbiamo iniziato a esaminare la questione, abbiamo scoperto che c'erano ovviamente alcune morti scomparse", ha aggiunto.

Secondo gli scienziati che hanno partecipato allo studio il Covid-19 potrebbe aver provocato 3,2 milioni di morti tra giugno 2020 e luglio 2021, concentrati per la maggior parte tra aprile e luglio 2021.

Per arrivare a questa cifra, gli esperti hanno esaminato le statistiche di mortalità dell'India, al di là della pandemia, che contano circa 10 milioni di morti all'anno. Successivamente hanno contattato un istituto di sondaggi che ha interpellato oltre 140.000 indiani tra marzo 2020 e luglio 2021.

Secondo lo studio questo metodo copre il 98% della popolazione. A ogni intervistato è stato chiesto se un membro della famiglia era morto per Covid-19 e le risposte sono state messa a confronto con i dati ufficiali. Ne emerge che le cifre riportate dal governo sono state inferiori alla realtà.

"Su 10 milioni di decessi stimati in India nel 2020, oltre tre milioni non sono stati registrati e oltre otto non hanno un certificato medico", riferisce lo studio. Secondo il professore di epidemiologia "il governo indiano sembra voler nascondere le cifre sui morti per Covid-19".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli