Covid: studio in Scozia, crollano ricoveri fra vaccinati

·1 minuto per la lettura
Covid: studio in Scozia, crollano ricoveri fra vaccinati
Covid: studio in Scozia, crollano ricoveri fra vaccinati

Roma, 22 feb. (Adnkronos Salute) – I vaccini contro Covid-19 sembrano superare la prova della realtà. Sono positivi i primi dati raccolti in questi mesi di campagna vaccinale, secondo uno studio scozzese ancora in pre-print (non sottoposto cioè alla revisione della comunità scientifica). Dopo una dose del vaccino Pfizer-Biontech o di quello AstraZeneca, su 1,1 milioni di persone vaccinate, si è registrata una riduzione delle ospedalizzazioni del 94-95% con AstraZeneca e dell'85% con Pfizer.

Negli over 80, i due vaccini mostrano un'efficacia simile, pari all'81%, nel ridurre il ricorso all'ospedale. Una sola dose dei 2 vaccini utilizzati nella campagna per immunizzare la popolazione del Regno Unito, dunque, si è tradotta in Scozia in una "sostanziale riduzione del rischio di ricovero per Covid-19", sottolineano i ricercatori. Più della metà dei vaccinati oggetto dello studio, soffriva di più patologie come diabete, ipertensione, Bpco, insufficienza renale e altre.