Covid, in Sudcorea test per cani e gatti con sintomi

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

A partire da oggi Seul testerà gratuitamente cani e gatti qualora presentino sintomi del coronavirus, settimane dopo il primo caso confermato in un felino nella città sudorientale di Jinju. Park Yoo-mi, funzionario del dipartimento per il controllo delle malattie del municipio, ha specificato, in dichiarazioni riportate dall’agenzia Yonhap, che i test verranno effettuati solo su animali che hanno febbre, tosse, problemi respiratori e secrezioni dagli occhi o dal naso.

I test verranno eseguiti nell’abitazione in cui si trova l’animale in questione e alla presenza di un veterinario. In caso di un risultato positivo, ha sottolineato Park, gli animali dovranno restare in isolamento per 14 giorni e, qualora i proprietari non siano in grado di prendersene cura (a causa del ricovero ospedaliero per via del coronavirus o l’età avanzata), verranno trasferiti in un a struttura apposita nella capitale. Infine, Park ha esortato i cittadini a tenere “i cani a due metri di distanza dalle persone e dagli altri cani quando si esce a fare una passeggiata, e a rispettare rigorosamente le misure contro il coronavirus, compreso l'uso della mascherina e il lavaggio delle mani".

Le autorità sanitarie del paese nelle ultime 24 ore hanno segnalato 289 nuovi casi e tre decessi, portando il totale rispettivamente a 81.185 e 1.474. È la prima volta che i casi giornalieri riportati sono inferiori a 300 da novembre, quando in Sud Corea è iniziata la terza ondata della pandemia.