Covid, super team di esperti internazionali allo Spallanzani di Roma

(Adnkronos) - All'Istituto Spallanzani di Roma, alla presenza del ministro della Salute Orazio Schillaci, si è insediato il board internazionale composto dai maggiori esperti sulla pandemia di Covid-19 e sulle malattie infettive. Un 'super team' fortemente voluto dal direttore generale Francesco Vaia e coordinato da Guido Silvestri, pro-rettore alla Emory University di Atlanta, Usa.

Numerosi gli ospiti presenti - informano dall'Istituto nazionale malattie infettive - tra cui appunto il ministro Schillaci e Giorgio Palù, presidente dell'Agenzia italiana del farmaco Aifa.

"Con questo evento e l'insediamento di un così prestigioso board di scienziati - ha dichiarato Vaia - si consolida il percorso di rafforzamento scientifico dello Spallanzani e la sua vocazione internazionale. Si conferma, inoltre, la sua funzione al servizio della persona e delle istituzioni".

"Questo convegno è particolarmente importante perché - ha sottolineato il ministro Schillaci - con un board internazionale di altissimo livello, mette l'Irccs Spallanzani del nostro sistema sanitario nazionale al centro della prevenzione di future possibili pandemie, dopo che l'Istituto" nazionale malattie infettive di Roma "è stato un baluardo fondamentale negli anni passati proprio per la lotta a Covid-19. Quindi una continuità nell'eccellenza, testimoniata dall'evento scientifico che oggi andiamo a sviluppare".

"Dopo la lotta alla pandemia" di Covid-19, l'Istituto Spallanzani di Roma vuole diventare "il palcoscenico mondiale per andare veramente 'oltre il cortile', per una visione internazionale e di One Health" ha sottolineato Vaia che festeggia il "grande successo della due giorni internazionale". "Un panel di grandi scienziati internazionali e del nostro Paese - ha spiegato - insieme a noi discuteranno di quali sono stati gli strumenti per combattere questa pandemia e del futuro delle eventuali possibili altre malattie. Un grande successo testimoniato anche dalla presenza molto gradita del ministro Schillaci, che tra l'altro - ha evidenziato - ha assunto impegni a rafforzare il ruolo del ministero della Salute e della ricerca con anche maggiori finanziamenti. Siamo veramente soddisfatti".

"Il direttore Vaia ha fatto benissimo a dare questo profilo internazionale, perché è così che la ricerca può progredire e andare avanti", ha commentato Palù.

"Ce la metteremo tutta per compiere dei risultati di grande importanza" l'impegno assunto da Guido Silvestri.