Covid: Tajani, 'su vaccini c'è guerra commerciale, se J&J non va c'è Sputnik'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 14 apr (Adnkronos) – "Mi auguro si possa risolvere il problema, la campagna andrà avanti, si tratta di 180mila dosi, ci sono altri vaccini. Non vorrei che ci fossero dietro delle guerre commerciali". Lo ha detto Antonio Tajani a Mattino 5 parlando del caso del vaccino J&J.

"Astra Zeneca è il vaccino che costa meno di tutti, c'è stata una campagna contro, c'è una guerra di prezzi. Il governo Conte non ha voluto investire 20mln per essere parte del brevetto del vaccino Astra Zeneca, questo avrebbe aiutato il nostro Paese a produrlo e avere autonomia", ha aggiunto.

Se Johnson & Johnson non dovesse andare bene puntiamo su Sputnik, si sta facendo qualche sperimentazione. Appena l'Ema darà l'autorizzazione si può puntare sul vaccino russo, è importante vaccinare il maggior numero di persone, non il vaccino", ha concluso Tajani.