Covid, tre giovani romani positivi dopo gita a Capri

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

Tre giovani romani, che hanno trascorso alcuni giorni di vacanza sull'isola di Capri insieme ad altri 5 amici, sono risultati positivi al coronavirus dopo essere rientrati a Roma. Lo ha reso noto l’Unità di crisi Covid-19 della Regione Lazio.

"Si è svolta, tra il 16 ed il 19 di luglio, una gita a Capri per una comitiva di 8 ragazzi e ragazze di Roma ed è stato già effettuato il contact tracing. Al rientro nella Capitale, due sono risultati febbrili la sera del 20 luglio e il 21 sono stati eseguiti tutti i tamponi. L’indagine epidemiologica, ancora in corso, ha portato a scoprire 3 casi positivi a Covid-19, già in isolamento come gli altri componenti della comitiva che sono stati tutti rintracciati e posti in quarantena. Sono state già inviate le notifiche alle competenti Asl della Campania, così come al ministero della Salute attraverso il Seresmi", si legge nel comunicato.

Al momento, spiega all'Adnkronos il sindaco di Capri Marino Lembo, "la situazione è tranquilla e non risultano criticità". La positività dei tre giovani è stata comunicata dalla Asl romana alla Asl Napoli 1 Centro, competente per il territorio di Capri, dove sono in corso la tracciatura dei luoghi frequentati da 8 giovani. "Il personale sanitario della Asl Napoli 1 ha comunicato che non vi è riscontro di alcuna criticità sul territorio caprese e che sull'isola non vi sono né casi positivi, né focolai", fa sapere il sindaco a "residenti e ospiti", assicurando che sull'isola "non vi sono né casi positivi né focolai".

La comitiva ha trascorso il soggiorno a Capri in una casa vacanza, dove pure sono stati eseguiti controlli che avrebbero dato esito negativo. Prima di raggiungere Capri, alcuni membri della comitiva hanno soggiornato in una località del Cilento, dove pure sono in corso controlli da parte della Asl competente.

Sono nel frattempo risultati negativi i tamponi eseguiti su due turisti giunti a Capri da Dubai alcuni giorni fa ed entrati in contatto precedentemente con alcune persone positive durante il volo. I due turisti sono stati prontamente individuati dalla Asl Napoli 1 Centro, competente sull'isola di Capri, insieme alle persone che li hanno accolti in una casa privata ad Anacapri. Anche questi ultimi sono risultati negativi al tampone ma, come previsto dalle normative vigenti, restano tutti in quarantena.