Covid, tre regioni a rischio zona gialla dal 29 novembre: quali sono?

·1 minuto per la lettura
zona gialla 29 novembre
zona gialla 29 novembre

Se il monitoraggio settimanale dell’ISS del 19 novembre 2021 ha certificato la permanenza dell’intera Italia in zona bianca per un’altra settimana, ci sono tre regioni a rischio fascia gialla dal 29 novembre: si tratta di Friuli Venezia-Giulia, Alto-Adige e Marche.

Regioni a rischio zona gialla dal 29 novembre: il Friuli

Il Friuli era già a rischio per questa settimana dato che aveva già superato due parametri su tre, ma il fatto che il tasso di occupazione dell’area medica non abbia superato il 15% gli ha permesso di rimanere un’altra settimana privo di restrizioni. L’incidenza dei casi ogni 100 mila abitanti resta però altissima (288, contando che la soglia per passare in zona gialla è 50) e i ricoveri in terapia intensiva hanno già superato l’asticella di 4 punti percentuali. Basta quindi che le ospedalizzazioni aumentino in questa settimana per far scattare il giallo dal 29 novembre.

Regioni a rischio zona gialla dal 29 novembre: la situazione a Bolzano e nelle Marche

Per quanto riguarda le altre due regioni, la Provincia Autonoma di Bolzano ha un’incidenza persino peggiore di quella friulana (407) e si appresta a raggiungere entrambe le soglie dei ricoveri: l’area medica è infatti occupata al 14,2% mentre i reparti di rianimazione al 9%. Situazione lievemente migliore quella delle Marche, che resta comunque a rischio: qui l’incidenza è a 112 e le terapie intensive occupate sono poco sotto il 10% del totale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli