Covid, Trenord: 12% dei macchinisti assenti, salteranno 100 corse

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 29 dic. (askanews) - Trenord, la società che gestisce il trasporto pubblico locale in Lombardia, è costretta a riprogrammare il servizio ferroviario regionale e a sopprimere "100 corse nei prossimi giorni" a causa delle assenze di capitreno e macchinisti, chiusi in casa per positività al Covid-19 o per quarantene fiduciarie. Lo fa sapere l'azienda in una nota.

Trenord, si legge, "registra un centinaio di assenze per positività a Covid-19 o quarantene fra capitreno e macchinisti, in aggiunta alle 50 che mediamente si contano per malattia o permessi. Le assenze sfiorano dunque il 12% delle circa 1.300 persone, tra capitreno e macchinisti, che in questi giorni servirebbero per effettuare le 1.800 corse programmate per le settimane di festività".

Secondo la società, "per la prima volta dall'inizio della pandemia" la diffusione dei contagi "sta incidendo fortemente sul servizio, determinando la previsione di circa 100 corse forzatamente soppresse nei prossimi giorni".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli