Covid, Ue: accordo sul certificato digitale, sì ai viaggi sicuri

·1 minuto per la lettura
featured 1343842
featured 1343842

Bruxelles, 21 mag. (askanews) – Accordo raggiunto a Bruxelles sul “certificato Covid” o Travel pass nel negoziato tra Parlamento europeo, Consiglio e Commissione. Il certificato vaccinale Ue dovrebbe consentire ai cittadini europei vaccinati, guariti da poco o in possesso di un recente test negativo al Covid di viaggiare nell’Unione senza fare la quarantena e senza ulteriori restrizioni.

“In questo modo daremo fiducia. Non solo agli Stati membri tra loro ma anche ai cittadini europei che potranno esercitare il loro diritto alla libera circolazione senza restrizioni arbitrarie” ha detto il negoziatore Juan Fernando Lopez Aguilar, aggiungendo che “Gli Stati membri avranno il diritto eccezionale di imporre restrizioni (unilaterali) nel caso in cui l’evoluzione epidemiologica lo richieda solo nel quadro di rigide regole generali europee e saranno tenuti a comunicarle 48 ore prima”.

Il testo sarà sottoposto all’approvazione finale della plenaria durante la prossima sessione, dal 7 al 10 giugno a Strasburgo e dovrebbe entrare in vigore dal primo luglio.

“Il certificato Covid digitale dell’Ue sarà un elemento fondamentale nel percorso per ripristinare i viaggi facili e sicuri in tutta l’Ue”, ha scritto in un tweet la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, che si è congratulata con i negoziatori per aver raggiunto l’accordo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli