Covid, “Un test per un sorriso”: successo solidale alle Terme di Caracalla

Red
·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 20 dic. (askanews) - La prevenzione, innanzitutto, per contrastare ove possibile il diffondersi di una pandemia che si fa fatica a controllare. E un pizzico di serenità in più, a ridosso di un Natale certamente diverso dagli altri, ma che per i più piccoli dovrà pur sempre rappresentare un momento di gioia e spensieratezza. Due elementi che, nello splendido scenario delle Terme di Caracalla, si sono integrati alla perfezione consentendo a oltre 500 tra bambini e genitori, provenienti da famiglie con disagio socio-economico selezionate dagli organizzatori, di partecipare all'iniziativa "Un test per un sorriso".

Un vero e proprio screening day gratuito con "tamponi rapidi" Covid, nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza previsti, con l'obiettivo di sostenere lo sforzo della sanità pubblica mettendo a disposizione dei presenti la possibilità di vivere questo periodo con maggiore sicurezza e tranquillità. Un bellissimo evento solidale, svoltosi allo Stadio "Nando Martellini", alla presenza dell'Assessore regionale alla Sanità e all'integrazione socio-sanitaria, Alessio D'Amato, promosso da Medica Group in collaborazione con l'Assessorato allo Sport di Roma Capitale, FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera), "Fondazione Geronimo Stilton", SGM Italia, FIMG (Federazione Italiana Medici di Famiglia) e ASP Asilo Savoia (Azienda Pubblica di Servizi alla Persona).

Anche la Polizia di Stato non ha fatto mancare il suo aiuto, con i suoi medici ed infermieri, un'ambulanza e tante sorprese per i più piccoli. Presente all'evento anche un punto informativo dell'Associazione Donatorinati, associazione donatori volontari della Polizia di Stato.

"Volevamo cercare di donare un po' di serenità e sicurezza in più a tante famiglie in questo Natale davvero difficile, in cui l'unica cosa che di certo non potremo regalare ai nostri figli è proprio ciò che ogni genitore desidera di più per loro: la sicurezza e la salute", ha commentato il Presidente di Medica Group, Riccardo Starace, cha poi concluso: "Mi sento in dovere di ringraziare di cuore tutti i partner, a cominciare dalle istituzioni, che ci hanno reso possibile realizzare questa bellissima giornata di spensieratezza e prevenzione".

"Un'iniziativa importante per la nostra città in un periodo complesso che sta stravolgendo le nostre vite. Ringrazio davvero gli organizzatori e tutti i soggetti coinvolti per l'incredibile sforzo profuso che ha reso questa iniziativa uno strumento di prezioso supporto alla sanità sperando che il "test" abbia donato "un sorriso" a molte famiglie", ha dichiarato l'Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi Cittadini di Roma Capitale, Daniele Frongia.

"Per l'Asilo Savoia e il Montespaccato Calcio - ha affermato il Presidente dell'Asilo Savoia, Massimiliano Monnanni - la sicurezza e la salute vengono prima di ogni altra cosa. Abbiamo con grande piacere accolto l'iniziativa di Medica Group coinvolgendovi molti dei bambini e dei ragazzi di famiglie bisognose già destinatarie del buono sport finanziato dalla Regione Lazio".

Davide Dionisi, DG di Sgm Italia, ha infine sottolineato: "Una goccia nel mare, che è fatto di tante gocce: abbiamo solo cercato, con i mezzi che abbiamo, di far sentire i bambini più sicuri in un momento particolare come il Natale. Di solito si dice che vorremmo replicare l'iniziativa, in questo caso spero di cuore non ce ne sia bisogno".