Covid, Usa favorevoli a rimuovere i brevetti dai vaccini

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Washington, (askanews) – Svolta nella lotta al Coronavirus. Gli Stati Uniti sono favorevoli a rimuovere i brevetti dai vaccini. Lo ha annunciato la rappresentante del Commercio degli Usa, Katherine Tai.

“Sosteniamo la rinuncia a queste protezioni per i vaccini Covid-19”, ha detto Tai. “Questa è una crisi sanitaria globale, e le circostanze straordinarie della pandemia richiedono misure straordinarie”.

“Questo è un momento monumentale nella lotta contro il Covid-19. L’impegno di Joe Biden e dell’Ambasciatore Tai per sostenere la rinuncia alle protezioni di brevetto sui vaccini è un potente esempio degli Stati Uniti per affrontare le sfide della salute globale”: scrive su Twitter il direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus. “Elogio gli Usa per questa decisione storica per la #VaccinEquity, dando priorità al benessere di tutte le persone in un momento critico. Ora muoviamoci tutti insieme rapidamente, in solidarietà, basandoci sull’ingegnosità e sull’impegno degli scienziati che hanno prodotto i vaccini salvavita”. L’Unione Europea è pronta a discutere qualsiasi proposta che affronti la crisi in modo efficace e pragmatico. Ecco perché siamo pronti a discutere di come la proposta degli Stati Uniti di una deroga alla protezione della proprietà intellettuale” dei brevetti “per i vaccini Covid-19 potrebbe aiutare a raggiungere tale obiettivo”, ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen durante il suo intervento sullo Stato dell’Unione.

Le case farmaceutiche sono però deluse dalla scelta americana sui brevetti”. La Federazione internazionale delle aziende farmaceutiche in un comunicato spiega: La sospensione è la risposta semplice ma sbagliata a un problema complesso”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli