Covid Usa, a New York obbligo vaccinale per dipendenti privati

·1 minuto per la lettura

A New York, dove nel weekend di Natale si è registrato un nuovo record di casi giornalieri di Covid, da oggi è in vigore l'obbligo vaccinale anche per i dipendenti del settore privato annunciato nelle scorse settimane dal sindaco uscente Bill de Blasio. La nuova misura prevede che da oggi tutti i lavoratori abbiano almeno una dose di vaccino, senza lasciare loro la possibilità di optare per il regime di tamponi. Oltre all'obbligo vaccinale, scatta oggi anche la nuova normativa che obbliga a mostrare una documentazione vaccinale, una sorta di 'green pass', per gran parte dei locali al chiuso. Tutte le persone sopra ai 12 anni dovranno dimostrare di essere completamente vaccinati per accedere a ristoranti, palestre, piscine, cinema, teatri e partecipare ad altre attività extra scolastiche.

Per i bambini tra i 5 e gli 11 anni, per i quali la campagna vaccinale è partita da poco, si chiede almeno una dose, due dal prossimo 29 gennaio.

Intanto, la governatrice dello stato di New York, Kathy Hochul, ha reso noto che la vigilia di Natale si sono sfiorati i 50mila casi, con esattezza 49.708, ed ha raccomandato la massima attenzione alle misure in questo periodo di feste e invitato ancora a vaccinarsi. "Il vaccino è il miglior strumento che abbiamo per mantenere noi stessi ed in nostri cari protetti mentre ci dirigiamo verso il nuovo anno", ha detto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli