Covid, "vaccinare subito bambini e adolescenti": appello pediatri

"Dobbiamo vaccinare bambini ed adolescenti (da 0 a 18 anni sono all'incirca 10 milioni in Italia) poiché rappresentano un serbatoio di persistenza del virus, dunque un grave problema di sanità pubblica. Vanno subito accelerate le vaccinazioni consentite al di sopra dei 12 anni (a 4 mln e mezzo di bambini circa), in attesa del via libera anche alla fascia d'età da 5 a 11 anni (costituita da 3 mln e mezzo di minori circa), che dovrebbe arrivare dall'Fda a fine settembre". Ne parla con l'Adnkronos Annamaria Staiano, presidente della Sip, Società italiana di pediatria che all'Adnkronos tra l'altro spiega: "Le conseguenze della contrazione del virus in questa fascia d'età in genere sono lievi ma non si conoscono gli esiti a lungo termine. Ed inoltre ci sono stati 30 decessi! Quanti bambini sono invece morti per effetti avversi al vaccino? Nessuno. Vaccinarli è fondamentale per la ripresa dell'attività scolastica e della loro quotidianità".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli