Covid: vaccini a disabili e fragili, Moratti vede Terzo settore

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 17 mar. (Adnkronos) – La vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti, insieme con l'assessore regionale alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità, Alessandra Locatelli, ha incontrato questa mattina le associazioni del Terzo Settore per condividere la strategia vaccinale che la Lombardia metterà in campo, nei prossimi giorni, per vaccinare i lombardi estremamente vulnerabili o con gravi disabilità.

"In molte strutture diurne e residenziali del territorio lombardo, la campagna di somministrazione dei vaccini anti Covid-19 è quasi giunta a completamento. In contemporanea, partirà ora la somministrazione dei vaccini alle persone più vulnerabili e ai disabili gravi in carico e seguiti dai Centri di Riferimento specialistici presso le strutture ospedaliere, pubbliche e private, della Lombardia", spiega una nota della Regione.

Subito dopo, si partirà con la vaccinazione delle persone con gravi disabilità assistite presso il domicilio. La Asst Nord Milano si sta già preparando a vaccinare i pazienti più vulnerabili in carico alla struttura presso il Centro Vaccinazioni anti Covid-19 dedicato ai pazienti disabili gravi e gravissimi e ai rispettivi assistenti/accompagnatori. La partenza delle somministrazioni è prevista per martedì 23 marzo presso l'Ospedale di Sesto San Giovanni.