Covid, vaccini per fasce d’età: la parola ai napoletani

·1 minuto per la lettura
featured 1275170
featured 1275170

Napoli, 13 apr. (askanews) – La campagna vaccinale prosegue tra mille difficoltà e in Campania la situazione è ancora più tesa dopo che il Governatore Vincenzo De Luca aveva detto di voler proseguire le vaccinazioni “in base a criteri economici” e non per fasce d’età. Secca la replica del commissario per l’emergenza Francesco Paolo Figliuolo: la campagna di vaccinazione “deve proseguire in modo uniforme a livello nazionale, senza deroghe ai principi che lo regolano, facendo riferimento all’ordinanza che indica le categorie prioritarie”. Ma cosa ne pensano i Napoletani?

“Io penso che il governatore si deve allineare alle linee guida del Governo nazionale, cioè per fasce d’età, prima gli over 80 e i fragili e poi a scendere secondo le fasce d’età. Non si può derogare alle norme nazionali, perchè la vaccinazione di massa è una questione molto importante”.

“La vaccinazione è un diritto per tutti ma bisogna rispettare prima le fasce deboli poi quelle meno deboli”.

“Per me è una cosa sbagliatissima quella di De Luca in questo momento. Mettersi contro è sbagliato, mettiamoci tutti insieme per uscire al più presto da questa situazione”. “Sinceramente è giusto che vengano vaccinate le persone che ne hanno più bisogno sicuramente. Mi sembra che De Luca voglia dedicarsi un po’ all’economia, è un periodo talmente difficile che un aiuto ben venga anche per loro”.

Non tutti però contestano il governatore: “Io sono con De Luca, è uno dei più bravi presidenti regionali che abbiamo in Italia, le cose che pensa le dice mentre gli altri si nascondono e fanno solo guai”.