Covid, vaccino Pfizer efficace 91% in dati aggiornati, protegge da variante sudafricana

·1 minuto per la lettura
Una fiala del vaccino Pfizer-BioNTech

(Reuters) - Il vaccino sviluppato da Pfizer e BioNTech contro il Covid-19 è efficace al 91% circa nel prevenire la malattia.

Lo hanno detto le aziende farmaceutiche, citando i dati di uno studio aggiornato che ha coinvolto partecipanti a cui è stato somministrato il vaccino per un periodo fino a sei mesi.

Il vaccino, inoltre, si è dimostrato efficace al 100% nel prevenire la malattia tra i partecipanti allo studio in Sud Africa, dove la nuova variante chiamata B1351 è dominante, sebbene il numero di quei partecipanti (800) sia stato relativamente piccolo.

Mentre il nuovo tasso di efficacia complessiva del 91,3% è inferiore al 95% originariamente riportato a novembre dopo lo studio condotto su 44.000 persone, da allora diverse varianti sono diventate più prevalenti in tutto il mondo.

L'amministratore delegato di Pfizer Albert Bourla ha detto che i risultati aggiornati, che includono dati su oltre 12.000 persone completamente vaccinate per almeno sei mesi, permetteranno alle società di richiedere la piena approvazione regolatoria negli Stati Uniti.

Per il momento, il vaccino ha ricevuto dalla Food and Drug Administration statunitense un'autorizzazione di emergenza.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi)