Covid, Vietnam: nuova sospetta variante. Sembra ibrido due ceppi

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 1 giu. (askanews) - Il ministero della salute del Vietnam ha rilevato una sospetta nuova variante di coronavirus che, afferma, sembra essere un ibrido di due ceppi altamente trasmissibili. "Una nuova variante del coronavirus con le caratteristiche delle varianti indiane e britanniche esistenti è stata rilevata in Vietnam per la prima volta", ha detto il ministro della Salute vietnamita Nguyen Thanh Long in una conferenza stampa nazionale. Il paese del sud-est asiatico è stato considerato esemplare nel contenimento del virus grazie a una strategia aggressiva di screening precoce dei passeggeri negli aeroporti e a un rigoroso programma di quarantena e monitoraggio. Ma dalla fine di aprile, il Vietnam ha registrato un forte aumento dei casi di Covid-19. Quasi la metà delle sue 6.396 infezioni confermate è stata segnalata solo nell'ultimo mese, secondo i dati della Johns Hopkins University. Non è chiaro se la sospetta nuova variante sia alla base dell'improvviso aumento dei contagi. Se lo è, potrebbe suggerire che è più trasmissibile. "La quarta ondata di Covid-19 in Vietnam ha incluso infezioni nelle zone industriali, molteplici fonti di infezione e la presenza di varie varianti del coronavirus. Si diffonderà molto rapidamente e sarà molto difficile da controllare", ha affermato il ministro della salute. L'Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato che il suo gruppo di lavoro sull'evoluzione del virus sta lavorando con i funzionari in Vietnam per confermare la possibile nuova variante del coronavirus dopo che è stato confermato che quattro persone sono state infettate da un sospetto nuovo ceppo.