Covid, Vincenzo De Luca potrebbe allentare l'uso della mascherina

coronavirus obbligo mascherine campania

Come in Veneto, anche in Campania presto si potrà, con molta probabilità, rivedere l’obbligo delle mascherine nei luoghi pubblici e all’aperto, misura restrittiva fondamentale in ottica coronavirus. I dati relativi ai contagi rimangono positivi, ma la riapertura delle regioni dal 3 giugno preoccupa un po’ il governatore Vincenzo De Luca. In base ai tamponi delle prossime settimane, non si esclude la possibilità di indossare la mascherina solo negli spazi chiusi.

Coronavirus Campania, via obbligo delle mascherine

Secondo alcuni rumors, pare che anche la Campania voglia copiare la scelta del Veneto di rendere meno ferreo l’obbligo delle mascherine all’interno della regione, nonostante le misure previste per ridurre il contagio da coronavirus rimangano ancora vigenti in tutta Italia. Come già fatto da Zaia, anche il governatore della Campania Vincenzo De Luca starebbe pensando di ridurre le misure almeno negli spazi aperti.

Dati incoraggianti

I dati riscontrati negli ultimi giorni oscillano tra i 4 e 10 positivi al massimo in tutta la regione, numeri incoraggianti quindi per una riduzione delle restrizioni, ma questo allentamento dovrà prima far conto della riapertura del 3 giugno che preoccupa molto De Luca sulla possibilità di nuovi focolai.

L’Unità di Crisi della Regione valuterà la situazione di giorno in giorno, e solo dal 15 giugno se il trend sarà positivo, potrebbe essere pubblicata un’ordinanza in cui si ridurrà l’obbligo della mascherina solo negli spazi chiusi.

I numeri

L’ultimo bollettino del 31 maggio rilasciato dalla task force campana ha rilevato 4 positivi su 2.300 tamponi effettuati. Numeri perfettamente in linea con quelli riscontrati nelle settimane precedenti.

Per quanto riguarda la giornata del 1 giugno, su 2315 tamponi effettuati, sono statt riscontrati 4 positivi. Ora il totale complessivo conta 203.858 tamponi, di cui 4.806 positivi al covid.