Covid, Viola: "Triste vedere scuola subito sacrificata"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"E' triste vedere che in molte parti del nostro Paese la scuola viene subito sacrificata". E' il commento di Antonella Viola, immunologa dell'università di Padova, all'indomani della decisione annunciata dal governatore della Puglia, Michele Emiliano, di chiudere tutte le scuole nel tentativo di contenere la corsa dei contagi da Covid-19. "In Francia, Irlanda e Germania si chiude (quasi) tutto ma non la scuola - scrive la scienziata su Twitter - La scuola resta in presenza. Il segnale è fortissimo: la scuola è essenziale!".

L'immunologa poi definisce un"'ottima notizia: finalmente i test rapidi arrivano dai medici di base e dai pediatri! In questo momento è importante sapere cosa fare in caso di febbre o contatto stretto con positivo: non andate al pronto soccorso. Chiamate il medico di base e decidete con lui cosa fare".