**Covid: Vissani, 'al governo ci vorrebbe un decisionista, uno come Craxi'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 20 nov. (Adnkronos) – “Chi si sarebbe aspettato due anni fa una cosa come il Covid? Poi, appena è arrivato, ho capito subito che non si trattava di uno scherzo e ho detto che ci sarebbero voluti almeno cinque anni per uscirne". Gianfranco Vissani, prossimo, il 22 novembre ai 70 anni, parla con l'Adnkronos del “salto nel burrone”, arrivato con la pandemia in particolare nella ristorazione, che non si sarebbe "mai immaginato dopo tanti anni di lavoro: il green pass, i no vax e quelli che per mille ragioni non si vaccinano, le battaglie per le riaperture: abbiamo affrontato ogni cosa, ma la paura di chiudere a Natale resta, e c’è chi ha dato la vita per riaprire. Oggi – conclude lo chef di Casa Vissani a Baschi – al governo ci vorrebbe un politico come Craxi, un decisionista che era davvero l’ago della bilancia e che faceva la differenza”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli