Covid19, Draghi: Europa attrezzata ma serve rapido cambio mentalità

Gtu

Roma, 26 mar. (askanews) - "L'Europa è ben equipaggiata" secondo Mario Draghi per affrontare la sfida del coronavirus e lo shock economico che comporta ma serve "una risposta politica rapida" e un "cambio di mentalità".

"Per alcuni aspetti - scrive l'ex governatore della Bce nell'editoriale sul Financial Times - l'Europa è ben equipaggiata per affrontare questo straordinario shock. Ha una struttura finanziaria capillare in grado di incanalare i fondi verso ogni settore dell'economia che ne ha bisogno. Ha un settore pubblico forte in grado di coordinare una risposta politica rapida". Ma - avverte - "la velocità è assolutamente essenziale per l'efficacia. Di fronte a circostanze impreviste, un cambiamento di mentalità è necessario in questa crisi come lo sarebbe in tempi di guerra". Ché "lo shock che stiamo affrontando non è ciclico. La perdita di reddito non è colpa di nessuno di coloro che ne soffrono. Il costo dell'esitazione può essere irreversibile. Il ricordo delle sofferenze degli europei negli anni '20 è un ammonimento".

"La velocità del deterioramento dei redditi privati - conclude Draghi - deve essere affrontata con la tessa velocità nello schierare i bilanci pubblici, mobilitare le banche e, in quanto europei, sostenersi a vicenda nel perseguire quella che è evidentemente una causa comune".