Covid19 e lockdown, effetto “choc” sul mercato energetico globale

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

Crollo dei consumi, trasformazione profonda di abitudini e stili di vita, aumento delle morosità e dei tassi di insolvenza. Sono gli effetti più significativi che l’emergenza sanitaria da Covid-19 e le conseguenti misure restrittive stanno avendo sul mercato dell’energia elettrica. Un vero “choc per il sistema energetico globale degli ultimi decenni” come si legge in un documento dell’Agenzia Internazionale per l’Energia (IEA), a commento dei dati del primo trimestre di quest’anno che ha registrato a livello globale una flessione del 3,8% del fabbisogno energetico, rispetto allo stesso periodo del 2019. In parallelo, l’Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile) ha fatto una fotografia altrettanto preoccupante dell’impatto che il Covid ha avuto sul mercato italiano dell’energia.

Risposte ai cambiamenti degli stili di vita familiare e lavorativa

È innegabile, dunque, che l’impatto della pandemia sull’economia reale è stato significativo e ad ampio raggio, in quanto ha provocato un mutamento tanto profondo quanto improvviso degli stili di vita e dei modelli di consumo. Basti pensare allo smart working, il modello di lavoro agile diffuso ormai nella maggior parte delle aziende e delle strutture della Pubblica Amministrazione, e che ha richiesto da parte del mercato energetico un adeguamento in termini di offerte e opportunità per le utenze domestiche. Il cambiamento delle abitudini lavorative, infatti, ha portato con sé anche una serie di nuove richieste in termini di consumo energetico intelligente e di efficace digitalizzazione dei servizi. Ogni operatore sta rinnovando le proprie offerte per affrontare al meglio le evoluzioni del mercato elettrico e per dare risposte efficaci ai nuovi bisogni. Acea Energia è pronta per affrontare le nuove sfide che l’emergenza sanitaria ha messo in campo, segnando una prima tappa del percorso di rinnovamento con l’implementazione del programma di “Exxelleration”. Una parola che è la crasi di due vocaboli: “accelerare” nella riconfigurazione dei canali, utilizzando la digitalizzazione per disegnare un modello omnichannel con percorsi di gestione che comprendono e anticipano i bisogni del cliente, e “eccellenza”, ovvero disegnare tale modello costruendo una customer experience di alto livello, in linea con le aspettative del cliente.

Un mercato energetico smart alla portata di tutti

Uno degli aspetti più rilevanti su cui si gioca il successo o il fallimento dell’evoluzione del mercato e del conseguimento degli obiettivi legati alla transizione energetica, è in che modo affiancare il cliente nelle sue scelte di partecipazione attiva in questo processo. Trasformazione che dovrà essere supportata dallo sviluppo dei trend socio economici, in particolare quello dell’innovazione, sia nel campo dell’efficienza energetica che in quello dell’economia circolare. Realizzare per gli utenti nuovi prodotti finalizzati a far entrare nella vita di tutti i giorni soluzioni semplici seguendo i più importanti trend è, dunque, il primo e più importante passo da compiere nella direzione di una società sempre più smart e, al contempo, pienamente inclusiva.