Covip: al via pubblica consultazione su trasparenza Fondi pensioni

Covip: al via pubblica consultazione su trasparenza Fondi pensioni

Roma, 10 feb. (Labitalia) – Sta per essere pubblicato on line sul sito della Covip (www.Covip.it), in pubblica consultazione, un documento in materia di trasparenza dei fondi pensioni. Alla pubblica consultazione è possibile rispondere fino all'8 aprile. Si tratta, è scritto nella relazione di accompagnamento al documento, "di un ulteriore tassello nell'applicazione della direttiva Ue Iorp II". La direttiva, recepita in Italia dal decreto legislativo n. 147/2018, introduce diverse novità specialmente su due fronti: il miglioramento della governance per una corretta gestione del rischio e l'aumento dei livelli di trasparenza nei confronti degli aderenti. In seguito alle "novità legislative in tema di trasparenza, introdotte per il recepimento della succitata direttiva -si legge ancora nella relazione- ancorché di portata limitata per il nostro ordinamento, hanno comunque determinato la necessità di rivedere, tra l’altro, le disposizioni della Covip fin qui emanate in materia".

La nuova norma stabilisce diversi principi di carattere generale in materia di informativa. "Sebbene le attuali disposizioni della Covip – si legge nella relazione- risultino coerenti con gran parte delle novità introdotte in recepimento della direttiva, l’adeguamento ha consentito di riesaminare interamente le suddette disposizioni per aggiornarle e renderle più attuali". Il documento ‘Istruzioni di vigilanza in materia di trasparenza’, che sarà sottoposto pubblica consultazione, si articola in 6 sezioni. Di particolare interesse e novità la sezione VI, i cui contenuti riguardano, in generale, l’utilizzo delle tecnologie informatiche per semplificare e rendere più efficace la gestione dei rapporti con gli aderenti, nonché per favorire la diffusione di documenti e informazioni utili. In particolare, sono stati definiti i contenuti dell’area pubblica e dell’area riservata dei siti web e, per la prima volta, sono state date indicazioni sulle modalità di realizzazione di quest’ultima.

Covip ha previsto che chi aderisce a un Fondo pensione "possa effettuare, inserendo le proprie credenziali di accesso, una serie di operazioni quali, ad esempio, la trasmissione di richieste di liquidazione delle prestazioni pensionistiche/esercizio di prerogative individuali nonché di reclami, l’accesso a documentazione personale con possibilità di archiviazione delle comunicazioni tra aderente e forma pensionistica complementare/società in un’apposita sezione per tutta la durata del rapporto di partecipazione". Le disposizioni contenute in questa Sezione del provvedimento incentivano inoltre l’utilizzo dell’adesione on-line.