Craxi, il figlio Bobo: "Su coscienza Di Pietro pesa rifiuto di farlo morire in Italia"

webinfo@adnkronos.com

"Craxi non fu vittima di se stesso". Lo dice all'Adnkronos Bobo Craxi, figlio dell'ex leader del Psi. Senza citarlo direttamente, Bobo replica a muso duro ad Antonio Di Pietro che definisce "Craxi un latitante, che fu solo vittima di se stesso''.  

Il figlio dell'ex premier spiega: ''Primo: se proprio vogliamo dirla tutta a 20 anni di distanza, il rifiuto di far morire mio padre in Italia è un'infamia che peserà sulla loro coscienza per tutto il resto della loro vita, così come pesano i morti di Mani Pulite. Secondo: in questi 20 anni la storiografia ci ha illuminato: i reati non coperti dall'amnistia dell'89 e commessi fino al '92 erano comuni a tutte le forze politiche e la magistratura ne colpi' particolarmente solo alcuni, su mandato politico interno o internazionale, alla fine della Guerra fredda".