Craxi, Stefania visita capanna sul mare:"Qui scriveva e parlava con i pescatori"

webinfo@adnkronos.com

"Aveva trovato questo posto, loro lo hanno accolto. Diceva che quando c'era il cielo terso si vedeva l'Italia. Gli piaceva stare qua, gli avevano costruito questa capanna e lui in cambio gli insegnò a fare le acciughe sotto sale". Così Stefania Craxi, in visita alla capanna di Salloum, a 20 chilometri da Hammamet, costruita in riva al mare dai pescatori del posto, dove il padre si rifugiava a leggere e scrivere (Fotogallery).  

"Ci passava le giornate, ci veniva spesso - racconta la figlia del leader socialista, in occasione delle cerimonie in corso nella città tunisina per il 20esimo anniversario della morte - Faceva il bagno, mangiava, loro gli cucinavano, si metteva a scrivere, c'era un tavolino. Era una capanna fatta di frasche, c'erano le reti da pesca, qui si sedeva, leggeva, scriveva, faceva il bagno. E cercava di vedere l'Italia".