Creatività e sostenibilità, nasce il progetto Le Vernisse

Red

Roma, 21 ott. (askanews) - Elementi sempre esistiti nel guardaroba femminile trovano una nuova espressione grazie all'estro di due giovani designer Francesca Filipo ed Eugenia Penta, così la camicia e l'abito diventano per Vernisse il luogo della reinvenzione. La generazione delle designer è quella che ama il vintage e non sottovaluta la sostenibilità, ed è così che una passione per il vintage e per i tessuti nel 2019 diventa VERNISSE.

Ogni capo nasce da una grande ricerca di materiali e tecniche artigianali e può essere realizzato con sete vintage, foulard, bottoni d'epoca ed accessori preziosi, mixati a sete tinte a mano o di recupero per creare pezzi unici e piccole 'capsule collections' interamente Made in Italy. Un'ispirazione che viene da tessuti di altre epoche, foulard trovati da collezionisti, bottoni ed accessori unici.?Il tutto con l'aiuto di piccole realtà sartoriali che hanno sviluppato la collezione seguendo la produzione e lo sviluppo del progetto.

Creatività che si lega alla sostenibilità, uno dei valori su cui si fonda il progetto, non solo attraverso la scelta di utilizzare principalmente fibre naturali e cercare, ove possibile, di utilizzare materiali già esistenti, ma anche cercando di dare il giusto valore a chi produce i capi, lavorando con piccoli laboratori sartoriali, così da creare una totale tracciabilità della filiera.