Crede di sparare a una volpe ma colpisce l'amico che muore

(Getty Images)

Credeva di aver sparato a una volpe, invece ha colpito a morte l'amico con cui stava partecipando ad una inusuale battuta di caccia.

La vittima è un uomo di 66 anni titolare di un'azienda agricola nelle campagne di Bagnolo San Vito (Mantova) che aveva chiamato tre amici cacciatori per sbarazzarsi di una volpe che da tempo stava portando scompiglio nel suo pollaio.

LEGGI ANCHE: Colpo accidentale in battuta di caccia: figlio uccide padre

VIDEO - Quattro chiacchiere con... una volpe

Quando il 66enne ha sentito un rumore proveniente dal fienile, ha raggiunto alcune balle di fieno accatastate ed è stato raggiunto dal colpo di fucile sparato da uno dei cacciatori. Quest'ultimo è andato per prelevare quella che credeva la carcassa della volpe e ha scoperto, invece, di aver colpito per errore al volto l'amico.

Sconvolto il fratello della vittima che si trovava a poca distanza ed è immediatamente accorso attirato dalle grida di disperazione. Subito sono stati chiamati i soccorsi ma inutilmente, l'uomo era già morto. Sul posto oltre ai vigili del fuoco e all'ambulanza del 118, sono intervenuti la Squadra mobile e il Pubblico ministero Silvia Bertuzzi che ha interrogato lo sparatore. Per lui si prospetta un'incriminazione per omicidio colposo.