Credem, fusione con CR Cento attesa per metà luglio, conferma stime utili

·2 minuto per la lettura

MILANO (Reuters) - Credem mette gli ultimi tasselli all'operazione di fusione di Cassa di Risparmio di Cento che conta di concludere per metà luglio e conferma la stima delle sinergie attese che porteranno, a regime, ad un incremento dell'utile netto del nuovo gruppo di circa 15 milioni di euro annui.

E' quanto è emerso nel corso della presentazione alla stampa del progetto di fusione.

"Per noi questa è un'operazione importante. L'abbiamo fortemente voluta perché ci rafforza in un territorio in cui siamo poco presenti", ha detto il condirettore generale di Credem, Angelo Campani.

"E lo facciamo con una banca che ha superato bene, molto meglio di altre banche del territorio, questa fase critica difficile degli ultimi anni", ha aggiunto.

Credem ha avviato il processo di deposito della documentazione per la fusione che prevede un concambio di 0,64 azioni Credem ogni azione della banca ferrarese.

A ottobre, all'annuncio dell'accordo quadro per la fusione di CR Cento in Credem, il gruppo emiliano aveva indicato un concambio di 0,7 a 1.

Con il nuovo concambio, e dopo l'aumento di capitale che dovrà essere eseguito da Credem a supporto dell'operazione, gli attuali azionisti CR Cento avranno il 2,62% di Credem post incorporazione.

Il concambio consentirà inoltre agli azionisti di CR Cento di poter disporre di un titolo quotato in borsa con un premio del 50% rispetto alla media dei due titoli nei quattro mesi precedenti alla comunicazione ufficiale dell'operazione del 23 ottobre scorso.

Inoltre ai valori attuali di borsa, l'azionista CR Cento si vedrà riconosciuto un ulteriore beneficio di oltre il 16% per un incremento complessivo, rispetto alle quotazioni precedenti all'annuncio dell'operazione, di oltre il 95%.

Confermando le stime di utili, Campani ha spiegato che le sinergie arriveranno dai maggiori ricavi, grazie al 'cross selling' di prodotti, e da minori costi, "non sulle persone, ma su altre spese" come quelle legate all'utilizzo di un'unica piattaforma informatica.

Le assemblee per l'approvazione dell'operazione sono attese dopo la metà di giugno, "con l'obiettivo di arrivare alla fusione tra il 15 e il 20 luglio, in modo da rendere completamente operativa l'integrazione tra le due realtà", ha detto Campani aggiungendo che il brand CR Cento verrà mantenuto.

(Andrea Mandalà, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli