"Credevo fosse il pusher", parla Elder

webinfo@adnkronos.com
"Non avevo capito che era un carabiniere, ho avuto paura, credevo fosse uno dei pusher". Sono le parole che ha ripetuto al suo difensore in carcere Finnegan Lee Elder, il giovane americano che ha confessato di aver accoltellato il vice brigadiere Mario Cerciello Rega.

"Non avevo capito che era un carabiniere, ho avuto paura, credevo fosse uno dei pusher". Sono le parole che ha ripetuto al suo difensore in carcere Finnegan Lee Elder, il giovane americano che ha confessato di aver accoltellato il vice brigadiere Mario Cerciello Rega.