Crema: sindaco denuncia in Consiglio, 'avviso di garanzia per dita bimbo schiacciate da porta' (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – ''Da tale assunto la Procura deduce che la sottoscritta, in concorso con altri, avrebbe omesso 'di dotare la porta tagliafuoco REI 120 di qualsivoglia dispositivo idoneo ad evitare la chiusura automatica o da garantire la chiusura ed apertura manuale in sicurezza, contro il rischio di schiacciamento degli arti o di altre parti del corpo dei bambini ivi accolti'. Ripeto che non è questa la sede per discutere nel merito di tale ipotesi di reato, rispetto alla quale vi anticipo subito, tuttavia, di coltivare una serie di obiezioni argomentate, che evidentemente svilupperò nelle opportune sedi giudiziarie di concerto con il mio legale, già incaricato, nutrendo massima fiducia nella Giustizia''.

''Mi pare tuttavia corretto informare questa Assemblea ed i media, anticipando eventuali, scomposte fughe di notizie. Non vi nascondo che questo episodio, fin dal suo accadere, è stato per me fonte di grande avvilimento, lenito solo dal felice esito sanitario, tuttavia oggi è anche tempo di porre l'attenzione su un sistema che, a livello nazionale, necessita di interventi e correttivi, invocati anche da autorevoli opinionisti e studiosi in modo trasversale, che aumentino le tutele giuridiche a favore dei sindaci. Del resto, se oggi per trovare candidati disponibili è necessario un lunghissimo percorso di persuasione, è perché servire la propria comunità è diventato troppo rischioso''.

''Lo ha detto in modo chiarissimo il presidente di Anci Antonio Decaro, sindaco di Bari, in una recente intervista ad un quotidiano nazionale. "Chi trova soddisfazione nel proprio lavoro – dice il collega -, oggi difficilmente si candida. Chi ha un mestiere, non lo lascia per andare spesso a guadagnare meno e sempre a rischiare. È un mestiere pericoloso: ogni volta che un sindaco firma un atto rischia di commettere un abuso d'ufficio. Se non firma, rischia l'omissione di atti d'ufficio".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli