Cremlino non prevede contatti immediati tra Putin e alti funzionari Opec+

·1 minuto per la lettura
Una donna va in bicicletta lungo il muro del Cremlino, su cui è proiettata una banidera russa

MOSCA (Reuters) - Il presidente russo Vladimir Putin non ha piani imminenti riguardanti contatti con alti funzionari dell'Opec+, ha detto il portavoce del Cremlino, dopo che l'ultima serie di colloqui tra i principali produttori mondiali di petrolio è stata annullata ieri.

"I lavori sono in corso. È necessaria l'una o l'altra decisione", ha detto ai giornalisti Dmitry Peskov, aggiungendo che il vice primo ministro Alexander Novak, il rappresentante russo all'Opec+, e non Putin, è il responsabile dei colloqui a Mosca.

L'Opec e i suoi alleati, gruppo noto come Opec+, sono stati costretti ad abbandonare i colloqui ieri dopo che gli Emirati Arabi Uniti hanno respinto la proposta di una proroga di otto mesi dei tagli alla produzione.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli