Cremlino: Russia e Cina non vogliono dominare il mondo

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 18 set. (askanews) - Gli accordi di cooperazione tra Russia e Cina non mirano al dominio del mondo, ha affermato il portavoce presidenziale russo Dmitry Peskov in un'intervista a Rossiya 1.

"La Russia e la Cina non stanno cercando di governare il mondo intero con la realizzazione dei loro accordi bilaterali. Sappiamo che tale tendenza appartiene ad altri Paesi", ha detto il portavoce del Cremlino definendo gli Stati Uniti una forza destabilizzante e la "fonte" di azioni provocatorie.

In merito all'impatto delle sanzioni sulla Russia sui rapporti commerciali tra Mosca e Pechino, Peskov ha affermato che "ci sono ovviamente molte complicazioni. Le sanzioni e la minaccia di sanzioni secondarie hanno avuto un impatto negativo. Ma la loro influenza è piuttosto limitata perché la tendenza generale rimane positiva" e gli scambi tra le due potenze regionali sono cresciuti vertiginosamente negli ultimi mesi nonostante gli Stati Uniti abbiano chiesto alla Cina di smettere di interagire con le società russe sanzionate pena il mancato accesso al mercato americano.