Cremona: prelevano circa 2mila euro con carta di credito aziendale, due operai denunciati

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 19 apr. (Adnkronos) – Hanno utilizzato la carta di credito aziendale per effettuare acquisti personali e prelievi di denaro pari a circa duemila euro. Per questo due operai sono stati denunciati. E' accaduto in provincia di Cremona.

I due, incensurati, residenti nel casalasco, sono stati individuati dai carabinieri della stazione di Vescovato nel corso di una indagine scattata dopo la querela di un imprenditore cremonese, titolare di una cooperativa operante sul territorio, il quale aveva denunciato la presunta clonazione della carta di credito aziendale. A sua insaputa, infatti, tra dicembre 2020 e gennaio 2021, erano stati effettuati 19 prelievi per un importo totale di 1.900 euro.

I militari hanno scoperto, però, che la carta di credito non era stata clonata, bensì utilizzata dai due dipendenti che, approfittando della messa a disposizione per l'acquisto del carburante per i mezzi di lavoro, l'avevano utilizzata per fini personali. I due, deferiti in stato di libertà alla procura di Cremona, dovranno rispondere del reato di utilizzo indebito di carte di credito in concorso.