Cresce il cluster del ristorante di Sushi in Liguria, ma l'allarme sembra rientrato

·1 minuto per la lettura
Coronavirus focolaio Savona 50 contagi
Coronavirus focolaio Savona 50 contagi

Continuano a cresce i casi di positività al coronavirus legati al focolaio divampato nel ristorante Best Sushi di Savona. L’ultimo aggiornamento parla di 50 persone contagiate, 5 in più rispetto ai dati del giorno precedente, domenica 19 luglio. Dei 50 al momento, soltanto due persone hanno necessitato dell’ospedalizzazione mentre tutti gli altri vengono trattati a domicilio.

Coronavirus focolaio Savona 50 contagi

A fare il punto sul monitoraggio del focolaio savonese è stato direttamente il presidente della Regione, Giovanni Toti, che ha cercato di rassicurare i cittadini: “Il cluster di Savona viene costantemente monitorato ed è tenuto sotto controllo. A oggi sono 50 i casi riscontrati in totale, da giovedì scorso, legati a questo focolaio, con un incremento di 5 unità rispetto a ieri. Delle 50 persone risultate positive al coronavirus solo 2 sono ospedalizzati, segno che non ha più la potenza che aveva nelle settimane e nei mesi passati”.

Parole che senza dubbio tranquillizzano la Liguria che aveva fortemente accusato il colpo del nuovo focolaio visto che ben 1000 persone erano state costrette, dopo i primi casi e l’individuazione del cluster, alla quarantena preventiva e ai test. In via precauzionale era stato anche deciso di chiudere anche l’altra sede del locale ad Albenga, dove spesso lavorano gli stessi dipendenti. La fortuna è stata che il ristorante dove è divampato il focolaio avesse registrato e conservato i dati dei clienti, facilitando in tal modo l’attività di screening e di tracciamento della possibile diffusione del contagio.