De Crescenzo, Borrelli e Simioli: espressione migliore napoletanità

Cro/Mpd

Napoli, 18 lug. (askanews) - "Siamo profondamente addolorati dalla morte di Luciano De Crescenzo. Ci lascia un uomo che era espressione della migliore napoletanità, genuina ma non stereotipata. Abbiamo avuto modo di incontrarlo in più occasioni, potendo così godere della sua saggezza e immensa simpatia. Una delle sue ultime uscite pubbliche con migliaia di persone è stata proprio in occasione della proiezione di "Così parlò Bellavista" che abbiamo organizzato per festeggiare il trentennale dell'uscita del film nelle sale". Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il conduttore de "La Radiazza" su Radio Marte Gianni Simioli.

"Una figura come quella di De Crescenzo mancherà a tutti i napoletani e non solo. Le sue capacità poliedriche gli hanno permesso di esprimere una visione diversa della città che in un periodo storico estremamente complesso come gli anni Settanta-Ottanta. Il suo ricordo resterà vivo in tutti i coloro che hanno apprezzato la sua intelligenza e l'avanguardia dei suoi punti di vista", osservano.